CONTATTAMI SUBITO

02 5460319


DALLA TUA PARTE

Avvocato per separazione

  • Penale
  • admin
  • No Comments
  • agosto 27, 2013

Avvocato per separazione

La separazione

Il matrimonio è universalmente inteso come un legame fra due o più persone finalizzato alla formazione di una famiglia.
L’articolo 16 della dichiarazione universale dei diritti dell’uomo afferma:
Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione. Essi hanno eguali diritti riguardo al matrimonio, durante il matrimonio e all’atto del suo scioglimento.
Il matrimonio potrà essere concluso soltanto con il libero e pieno consenso dei futuri coniugi.
Ciascuno dei due coniugi può, consensualmente o giudizialmente, chiedere che il rapporto abbia ufficialmente termine.Il primo passo da compiere è, appunto, la richiesta di separazione cui segue una prima udienza per il tentativo obbligatorio di conciliazione.
La separazione in sé è un istituto giuridico volto a fornire il tempo necessario alla coppia in crisi perché valuti con la dovuta serenità l’opportunità di una definitiva cessazione del matrimonio.
Dal punto di vista giuridico gli obblighi derivanti dal matrimonio, regolati dal capo IV del libro primo del codice civile agli articoli da 143 a 148 (l’obbligo alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale, alla collaborazione, alla coabitazione etc.) con la separazione vengono solo sospesi e non annullati. Ovviamente cesserà l’obbligo alla coabitazione, ma non quello, ad esempio, dell’assistenza morale e materiale, tant’è che il coniuge con maggiori mezzi economicamente dovrà eventualmente corrispondere un assegno di mantenimento e, obbligatoriamente, se ci sono figli, un contributo per la prole.
Il punto più spinoso su cui si è lungamente dibattuto, e su cui, tuttora persistono perplessità, riguarda l’obbligo alla fedeltà coniugale, sospeso, ma non cessato per effetto della separazione.
Il coniuge separato, infatti, nel caso in cui decidesse di iniziare una nuova relazione sentimentale, deve tenere un comportamento tale da non offendere la dignità, l’onore e la sensibilità dell’altro coniuge.