Appropriazione indebita e querela: il delitto di appropriazione indebita è perseguibile a querela di parte.

Appropriazione indebita querelaL’art. 10, D.Lgs. 10.4.2018, n. 36, che ha dato attuazione alla delega di cui all’art. 1, 16° co., lett. a) e b), L. 23.6.2017, n. 103, in tema di modifica del regime di procedibilità per alcuni reati contro la persona e contro il patrimonio, ha abrogato la previsione del 3° co. dell’art. 646, così rendendo il delitto di appropriazione indebita sempre perseguibile a querela di parte. Per i fatti perseguibili a querela ai sensi dell’art. 646, 2° co. o aggravati dalle circostanze di cui all’art. 61, 1° co., n. 11, si procede d’ufficio qualora ricorrano circostanze aggravanti ad effetto speciale (art. 649 bis).

In buona sostanza, la riforma dell’articolo ha determinato l’abrogazione dell’ultimo comma, il quale prevedeva la possibilità di procedere d’ufficio nell’ipotesi in cui il fatto fosse stato commesso su cose possedute a titolo di deposito necessario oppure quando il fatto fosse stato commesso approfittando della propria autorità o di relazioni domestiche, ovvero con abuso di relazioni di ufficio, di prestazione d’opera, di coabitazione, o di ospitalità.

Fac simile querela per appropriazione indebita

Fac simile querela per appropriazione indebitaEcco di seguito, quindi, un fac simile di querela per appropriazione indebita.

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO

Il sottoscritto ________________________ nato a _____________________ il ___________ e residente in _____________ alla via ______________________ n. _____ (C.F.: _______________________________)

ESPONE QUANTO SEGUE:

Per i fatti di cui sopra, il sottoscritto ______________, presenta formale

DENUNCIA – QUERELA

e chiede che si proceda nei confronti di ________________ per il reato di cui all’art. 646 c.p., perché, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, si appropriava di ___________.

Chiede altresì ai sensi dell’art. 408, co. II, c.p.p., di essere informato circa l’eventuale archiviazione del procedimento, alla quale sin da ora ci si oppone, nonché, ai sensi dell’art. 406, co. III, c.p.p., di essere informato circa l’eventuale richiesta di proroga dei termini per le indagini preliminari.

Con riserva di costituirsi parte civile onde ottenere il risarcimento di tutti i danni subiti e in conseguenza delle predette condotte.

Con riserva, altresì, di indicare ulteriori documenti e mezzi istruttori che si rendessero necessari ai fini dell’accertamento dei fatti denunciati.

Indica quali persone informate dei fatti: ___________ .

(Nomina quale difensore di persona offesa l’Avv. _______________ del Foro di _______________ con studio in ____________ alla via _________________ n. _____, presso il quale elegge domicilio ai fini del presente procedimento).

Produce i seguenti documenti:

1) ….

2) ….

….

Con osservanza.

Luogo, data Firma

Querela per appropriazione indebita: quale modello?

ModelloNel caso in cui si voglia fare una querela per appropriazione indebita, quale modello è bene seguire? Per quanto nel paragrafo precedente sia stato riprodotto un fac simile, è necessario sottolineare che, per scrivere correttamente una querela per appropriazione indebita, il modello da seguire sarà quello di rappresentare in modo coinciso la vicenda in esame, in particolare indicando data e fatto accaduto.

Inoltre, quando si indicano le persone che hanno preso conoscenza del fatto sarà opportuno qualificarle.

Per rendere credibile la denuncia sarà necessario dimostrare quello che si dichiara.

Si potrà inserire inoltre di voler essere avvisato nel caso di:

  • proroga dell’indagini preliminari;
  • di essere notiziato nel caso in cui il pm richiedesse l’archiviazione;
  • è possibile opporsi ad un eventuale decreto penale di condanna;
  • indicare di riservarsi parte civile nel processo penale per il riconoscimento del danno.

Al termine della denuncia sarà necessario apporre la propria firma e contestualmente nominare il difensore di fiducia.

Appropriazione indebita e querela tardiva: cosa sapere?

TardivaCosa sapere in caso di appropriazione indebita e querela tardiva? Il momento consumativo del delitto è importante soprattutto per la scadenza del termine entro cui proporre la querela e coincide con l’appropriazione della cosa posseduta, vale a dire con l’interversione del possesso. Il termine per proporre querela è di tre mesi dal fatto di reato o da quanto si prende conoscenza di esso.

Qualora scada il termine per proporre querela (e quindi si parli di appropriazione indebita con querela tardiva) la vittima non potrà più presentare querela atteso che la sua proposta è tardiva.

Essendo stato oggetto di riforma l’art. 646, l’art. 12 del D.Lgs. 10.4.2018, n. 36 ha previsto che, per i reati prima procedibili d’ufficio e ora divenuti perseguibili a querela e commessi prima dell’entrata in vigore del decreto (9.5.2018), il termine per la presentazione della querela decorre dalla predetta data, se la persona offesa ha avuto in precedenza notizia del fatto costituente il reato.

Se è pendente il procedimento, il pubblico ministero, nel corso delle indagini preliminari, o il giudice, dopo l’esercizio dell’azione penale, devono informare la persona offesa della facoltà di esercitare il diritto di querela; in questo caso, il termine decorre dal giorno in cui la persona offesa è stata informata.

 Non è necessario dare avviso alla persona offesa, perché decida se manifestare o non la propria volontà punitiva, quando la stessa si sia costituita parte civile (C., Sez. II, 9.5-23.5.2018, n. 23077).

Puoi ottenere anche maggiori informazioni sul reato di appropriazione indebita, sulla prescrizione e sull’appropriazione indebita aggravata.

Bene se ti è piaciuto questo articolo sull’appropriazione indebita querela, puoi approfondire l’argomento legato a questo ed all’appropriazione indebita o se lo desideri, potrai contattare il nostro Studio Legale Penale a Milano ed essere essere assistito dall’Avvocato Penalista Francesco D’Andria.

avvocati penalisti milano

Avvocato Penalista Milano e Studio Legale Penale a Milano

Scegli una difesa la miglior difesa, specializzata e di qualità.

Per un APPUNTAMENTO può contattarci al n° 02 5460319 o potete compilare il form

Chiama Ora!

CHIAMA ORA!