Corruzione di minorenniCos’è la corruzione di minorenni e come si verifica? La disciplina della corruzione di minorenne è stata oggetto negli ultimi anni, di un’attenta analisi circa la sua natura giuridica e i caratteri che la contraddistinguono.

L’art. 609-quinquies c.p. asserisce che «chiunque compie atti sessuali in presenza di persona minore di anni quattordici, al fine di farla assistere, è punito con la reclusione da uno a cinque anni. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, alla stessa pena di cui al primo comma soggiace chiunque fa assistere una persona minore di anni quattordici al compimento di atti sessuali, ovvero mostra alla medesima materiale pornografico, al fine di o a subire atti sessuali.

La pena è aumentata:

a) se il reato è commesso da più persone riunite;

b) se il reato è commesso da persona che fa parte di un’associazione per delinquere e al fine di agevolarne l’attività;

c) se il reato è commesso con violenze gravi o se dal fatto deriva al minore, a causa della reiterazione delle condotte, un pregiudizio grave.

La pena è aumentata fino alla metà quando il colpevole sia l’ascendente, il genitore, anche adottivo, o il di lui convivente, il tutore, ovvero altra persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore è affidato, o che abbia con quest’ultimo una relazione di stabile convivenza».

Tale norma trova la sua ratio nel desiderio di garantire al minore uno sviluppo naturale ed equilibrato della propria sfera sessuale.

Si verifica un turbamento psicologico di quest’ultimo quando il minore è in grado di percepire ciò che si svolge in sua presenza.

La Corte di Cassazione ha affrontato in molte sentenze questa tematica, al fine di distinguere il reato dall’illecito di atti osceni in luogo pubblico.

Ed anche la giurisprudenza e la dottrina si sono trovate di fronte al problema del rapporto tra queste due fattispecie delittuose.

Il reato di atti osceni in luogo pubblico ha subito recentemente una parziale depenalizzazione, al fine di concentrare l’attenzione del diritto penale sulla tutela del pudore dei minorenni.

Così facendo, il legislatore ha circoscritto i confini dell’incriminazione alla salvaguardia dei minori, soggetti visti come più deboli.

Va poi sottolineato che il delitto di corruzione di minorenne e quello di atti osceni in luogo pubblico concorrono formalmente se la condotta dell’agente non si limita ad offendere il pudore o l’onore sessuale, ma è posta in essere anche in modo da coinvolgere emotivamente la persona offesa.

Dunque il reato di atti osceni in luogo pubblico parrebbe porsi in continuità con il delitto di corruzione di minorenne anche se, una lettura più attenta, porta alla luce due elementi di grande diversità.

In primis, il reato di corruzione di minorenne punisce esplicitamente chi, da un lato compie atti sessuali in presenza di una persona minore di quattordici anni, e dall’altro, chi mostra alla medesima materiale pornografico, senza che questo avvenga in un luogo pubblico.

In secondo luogo, affinché si costituisca il reato di atti osceni in luogo pubblico, vi è l’obbligo che l’atto da sanzionare avvenga in un luogo frequentato da minori.

Per questa ragione, non si ritiene possibile l’assorbimento del delitto di atti osceni da parte di quello di corruzione di minorenni, in quanto manca proprio il rapporto di specialità, secondo il quale tutti gli elementi contenuti nella fattispecie generale siano compresi nella fattispecie speciale.

Il reato di corruzione di minorenni non possiede l’elemento della pubblicità del luogo, tipico del reato di atti osceni.

Inoltre è diverso il bene giuridico tutelato nell’ipotesi di atti osceni, in quanto non si tiene conto dei traumi psico-fisici provocati da atti di libidine commessi in presenza di un minore, ma che è oggetto di analisi nel reato di corruzione di minorenne.

Un esempio che ti faccio è quello relativo al vergognoso fenomeno del turismo sessuale con minori che vede ormai da molti anni gli italiani, i maggiori utilizzatori del ‘servizio’, i quali viaggiando per paesi quali Thailandia, Kenya, compiono atti sessuali in presenza di minori.

Un altro esempio di corruzione di minore è quello del maestro di sostegno di un bambino affetto da una grave patologia cognitiva che ha con il piccolo una relazione sessuale.

Scopri di più anche su concussione per induzione, corruzione impropria, e responsabile della prevenzione di corruzione.

avvocati penalisti milano

Avvocato Penalista Milano e Studio Legale Penale a Milano

Scegli una difesa la miglior difesa, specializzata e di qualità.

Per un APPUNTAMENTO può contattarci al n° 02 5460319 o potete compilare il form

Chiama Ora!

CHIAMA ORA