Denuncia penale per appropriazione indebita: scopriamo di cosa si tratta

denuncia per appropriazione indebitall reato di appropriazione indebita è disciplinato dall’articolo 646 del codice penale, che “punisce chiunque si appropri del denaro o di altra cosa mobile altrui di cui abbia il possesso, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto”.

L’autore di reato viene punito con la reclusione da due a cinque anni e con la multa da 1.000 euro fino a 3.000 euro.

Denuncia penale per appropriazione indebita

Per tale reato, si procede a querela della persona offesa salvo nelle ipotesi in cui ricorrano circostanze aggravanti speciali.

Sarà, quindi, la persona offesa che dovrà sporgere querela per la punizione del colpevole e per la restituzione del “mal tolto”. In questo caso si parla quindi di denuncia penale per appropriazione indebita.

Modello di denuncia per appropriazione indebita

ModelloMa come deve essere composto un modello di denuncia per appropriazione indebita? Prima di presentare la denuncia-querela per appropriazione indebita, occorre verificare gli elementi costitutivi del reato:

  • L’elemento oggettivo, ossia il fatto nella sua materialità (l’illegittimo trattenimento di denaro o beni altrui nella sfera del possesso di altra persona diversa dal proprietario ma comunque di soggetto qualificato);
  • L’elemento soggettivo, ossia che l’azione sia finalizzata a ottenere un ingiusto profitto (dolo specifico);

Se ciò può essere dimostrato, allora, ci si potrà rivolgere alla Polizia Giudiziaria o direttamente all’Autorità Giudiziaria, formalizzando la denuncia:

PROCURA DELLA REPUBBLICA PRESSO

IL TRIBUNALE DI______

p.c. CARABINIERI, POLIZIA GIUDIZIARIA, … DI _________

Il sottoscritto ________________________ nato a _____________________ il ___________ e residente in _____________ alla via ______________________ n. _____ (C.F.: _______________________________)

ESPONE QUANTO SEGUE

__________ (procedere a una descrizione dei fatti quanto più dettagliata possibile, senza omettere date, luoghi, orari, etc. relativi all’accadimento)

Per i fatti di cui sopra, il sottoscritto ______________, come sopra meglio individuato, presenta formale

DENUNCIA – QUERELA

e chiede che si proceda nei confronti di ________________ (o nei confronti di ignoti) per il reato di cui all’art. 646 c.p., perché, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, si appropriava di ___________, e per tutte le eventuali altre fattispecie di reato ravvisabili nei fatti rappresentati.

Chiede altresì ai sensi dell’art. 408, co. II, c.p.p., di essere informato circa l’eventuale archiviazione del procedimento, alla quale sin da ora ci si oppone, nonché, ai sensi dell’art. 406, co. III, c.p.p., di essere informato circa l’eventuale richiesta di proroga dei termini per le indagini preliminari.

Con riserva di costituirsi parte civile onde ottenere il risarcimento di tutti i danni subiti e subendi in conseguenza delle predette condotte.

Con riserva, altresì, di indicare ulteriori documenti e mezzi istruttori che si rendessero necessari ai fini dell’accertamento dei fatti denunciati.

Indica quali persone informate dei fatti: ___________ .

(Nomina quale difensore di persona offesa l’Avv. _______________ del Foro di _______________ con studio in ____________ alla via _________________ n. _____, presso il quale elegge domicilio ai fini del presente procedimento).

Produce i seguenti documenti:

1) ….

2) ….

3) ….

Con osservanza.

Luogo, data Firma

  1. Appropriazione indebita denuncia entro tre mesi

Appropriazione indebita denuncia entro determinati termini di tempo

Entro termini di tempoAppropriazione debita: la denuncia entro quali termini di tempo deve essere fatta? Il termine per proporre una querela è tre mesi.

Salvo che la legge disponga altrimenti, il diritto di querela non può essere esercitato, decorsi tre mesi dal giorno della notizia del fatto che costituisce il reato.

La Cassazione, nella sentenza n. 18860 del 2012, afferma che “per il reato di appropriazione indebita decorre dal momento in cui la persona offesa ha avuto chiara conoscenza della definitiva volontà dell’imputato di invertire il possesso del bene, e quindi non necessariamente dalla scadenza del termine stabilito per la consegna, in quanto la mera mancata restituzione colposa non integra gli estremi del reato.”

Se, però, un soggetto viene denunciato per tale reato, è opportuno affidarsi ad un avvocato penalista che possa, se ricorrono presupposti e condizioni, dimostrare l’innocenza del denunciato; oppure arrivare ad una soluzione conciliativa volta alla remissione della denuncia querela.

Oltre alle notizie sulla denuncia (anche penale) per appropriazione indebita, al modello da seguire ed ai termini di tempo (entro quando va fatta la denuncia per appropriazione indebita), è possibile ottenere anche ulteriori informazioni sul reato di appropriazione indebita, sull’appropriazione indebita e sentenze, e sulla prescrizione.

Bene se ti è piaciuto questo articolo sull’appropriazione indebita: la denuncia, puoi approfondire l’argomento legato a questo ed all’appropriazione indebita o se lo desideri, potrai contattare il nostro Studio Legale Penale a Milano ed essere essere assistito dall’Avvocato Penalista Francesco D’Andria.

avvocati penalisti milano

Avvocato Penalista Milano e Studio Legale Penale a Milano

Scegli una difesa la miglior difesa, specializzata e di qualità.

Per un APPUNTAMENTO può contattarci al n° 02 5460319 o potete compilare il form

Chiama Ora!

CHIAMA ORA!