truffa airbnbTruffa Airbnb: di cosa si tratta e quando fare denuncia per la truffa Airbnb? Al giorno d’oggi, vi sono numerosi siti online dedicati all’affitto di case non solo per le vacanze, ma anche per lavoro, ne è un esempio Airbnb.

Airbnb è un motore di ricerca utilizzato da migliaia di persone per affittare appartamenti, nato nel 2008 ha raggiunto un livello di popolarità mondiale con migliaia di utenti ed inserzioni.

Qual è lo scopo di questo sito?

Sostanzialmente, il sito si incentra sulla possibilità di trovare case o appartamenti in affitto, consentendo da un lato ai proprietari di case di subaffittare le proprie abitazioni per un breve periodo e dall’altro agli affittuari di poter trovare una sistemazione.

Purtroppo, però., anche Airbnb è stata oggetto di truffa, facendo perdere soldi a centinaia di utenti, e questa come avveniva? Riportiamo un caso realmente accaduto.

Un utente, che utilizzava Airbnb da anni ed abituato ad acquistare beni e servizi online, ha trovato sul sito internet un appartamento ad Amsterdam da affittare con i propri amici per un weekend nella città.

Dopo aver controllato le recensioni sulla proprietà in questione ed aver controllato che fossero recensioni legittime, ha proceduto con la prenotazione per poi scoprire qualche settimana dopo di essere stato vittima di una truffa.

Come è avvenuto? Ripercorriamo all’indietro l’intera storia.

I truffatori hanno “rubato” l’inserzione di un appartamento realmente esistente sul sito in questione, copiandone anche le recensioni, cambiando quindi solo alcuni dettagli.

La vittima trovando l’inserzione si è mostrata interessata all’appartamento tant’è che ha contatto subito i truffatori, i quali le hanno richiesto di contattarli via email, dato che la messaggistica sul sito sarebbe stata a detta dei truffatori, più lenta.

Dopo una serie di botta e risposta, la vittima ha confermato la prenotazione, la quale conferma è arrivata via e-mail: email che conteneva un link il quale rimandava ad un sito copiato e all’insaputa di ciò, la stessa ha effettuato il pagamento divenendo così vittima di una truffa.

Riassumiamo brevemente quali sono gli elementi costitutivi della truffa:

– Per quanto concerne gli elementi oggettivi sono artifici intesi come simulazioni di circostanze inesistenti oppure circostanze esistenti che generano una modificazione della realtà esterna, ma anche raggiri, intesi come un avvolgimento subdolo e ingegnoso di parole destinate a convincere, orientando in modo fuorviante le rappresentazioni e le decisioni altrui. Artifici e raggiri possono essere compiuti anche attraverso l’ausilio della menzogna, laddove sia idonea a suggestionare e convincere la persona offesa di una situazione che non ha riscontro nella realtà.

– Per quanto concerne l’elemento psicologico del delitto in questione esso è costituito dal dolo generico inteso come la rappresentazione e volizione degli elementi costituitivi del reato ovvero la condotta ingannatoria, il danno patrimoniale e l’ingiusto profitto.

Denuncia per truffa Airbnb: quando e come agire?

Denuncia per truffa AirbnbDenuncia per truffa Airbnb: come agire in questi casi? Sappiamo che essa è la truffa disciplina dall’art. 640 c.p.

Il reato di truffa è un reato contro il patrimonio commesso da chi ricava un profilo illecito ai danni di un soggetto attraverso l’uso di inganni e/o raggiri.

Il bene giuridico protetto dalla norma in questione è la tutela del patrimonio della vittima, oltre alla libertà di autodeterminazione della medesima nei negozi patrimoniali.

La truffa è un reato istantaneo e quindi si realizza nel momento in cui il soggetto attivo ottiene l’ingiusto profitto.

Chi è legittimato a proporre querela sulla base di quanto sancito dall’ultimo comma dell’art. 640 c.p. è la persona offesa.

La persona truffata, a truffa già avvenuta come nel caso che è stato sopra riportato, potrà denunciare l’accaduto alla polizia postale.

Purtroppo, oggi, al di là di questo caso eclatante, abbiamo tantissime piccole e medie imprese che subiscono truffe online. Scopri di più anche sulla truffa casa vacanze, sulla truffa telefonica, e sulla truffa Equitalia.

Bene se ti è piaciuto questo articolo sulla truffa AirBnB, puoi approfondire l’argomento legato a questo ed ai reati di truffa o se lo desideri, potrai contattare il nostro Studio Legale Penale a Milano ed essere essere assistito dall’Avvocato Penalista Francesco D’Andria.

avvocati penalisti milano

Avvocato Penalista Milano e Studio Legale Penale a Milano

Scegli una difesa la miglior difesa, specializzata e di qualità.

Per un APPUNTAMENTO può contattarci al n° 02 5460319 o potete compilare il form

Chiama Ora!

CHIAMA ORA!