CONTATTAMI SUBITO

02/5460319


DALLA TUA PARTE

Avvocati penalisti a Milano

Chi sono gli avvocati penalisti? E come tra questi scegliere quello a te più adatto?

In quest’articolo voglio spiegarti CHI SONO gli avvocati penalisti e come scegliere in tre semplici mosse l’avvocato penalista per te.

Gli avvocati penalisti sono dei professionisti che si occupano di processi penali, ossia processi dove vi sono persone accusate di aver commesso un reato.

Il penalista è chiamato ad assistere una delle parti processuali: l’imputato o la persona offesa.

Qualora fosse chiamato a difendere l’imputato dovrà lottare per l’assoluzione o, almeno, per una pena giusta (e la più bassa possibile).

Qualora invece difendesse la persona offesa dal reato allora l’avvocato penalista rivestirà il ruolo dell’accusa privata e, dunque, costituendosi nel processo penale, dovrà collaborare con la pubblica accusa per l’affermazione della penale responsabilità dell’imputato e per l’ottenimento del risarcimento del danno.

Ma soprattutto, tra gli avvocati penalisti, il vero penalista, è un uomo che ha fatto della sua vita una missione: stare al fianco del suo cliente per aiutarlo a ripagarlo dall’ingiustizia subita (una falsa accusa contro di lui o ottenere un risarcimento per il reato patito).

Quello di Milano è uno dei Tribunali più affollati e laboriosi d’Italia: ogni giorno vengono celebrate centinaia di udienze durante le quali gli avvocati penalisti hanno anzitutto il compito di garantire il diritto ad un giusto processo.

Ciascun processo, infatti, deciderà delle sorti di un uomo, della sua dignità, del suo futuro.

Un processo penale non è mai un’esperienza facile per chi lo subisce in qualità di imputato o di persona offesa dal reato.

Ecco che l’avvocato penalista – per onorare la categoria degli avvocati penalisti e per considerarsi almeno idealmente tra gli avvocati penalisti di rango – dovrà cercare di essere come Virgilio con Dante nell’Inferno. Spiegare l’inferno processuale al proprio cliente e cercare di portarlo fuori dalla “selva oscura”.

Ma quali sono i 3 criteri per scegliere, tra tanti avvocati, l’avvocato per te?

Te li spiego subito.

  1. DEVE ESSERE SPECIALIZZATO IN DIRITTO PENALE.
  2. DEVE AVER RAGGIUNTO DEI RISULTATI, DELLE VITTORIE, DELLE ASSOLUZIONI.
  3. DEVE METTERE NEL SUO LAVORO CUORE E PASSIONE.

SCEGLI UNO SPECIALISTA

Anzitutto, l’avvocato che sceglierai deve essere un avvocato penalista, e non, ad esempio, un matrimonialista o un avvocato che si occupa di diritto del lavoro.

Non è questione di mera forma, ma di effettiva sostanza.

E ti spiego il perché.

Se è vero che, in linea teorica ad ogni avvocato è permesso seguire qualunque procedimento, è pur vero che questi non può possedere  tutto lo scibile in campo forense.

Ciascun avvocato, quindi, indirizza il proprio operato verso un ambito (ad esempio quello civile o del lavoro), riservando a questo la maggior parte delle proprie energie e praticando in via residuale, all’occorrenza, altri ambiti quali quello penale, appunto.

Ma la tua questione non ha bisogno di chi se ne occupi in maniera residuale!

Tu hai bisogno di un “professionista del penale”, il quale, praticando esclusivamente il diritto penale, ne abbia perfetta conoscenza e padronanza.

Così come, per assurdo, se avessi un problema cardiaco, non ti faresti certo operare da un dentista…

Ergo anche qui, nell’ambito processuale, hai bisogno di uno specialista.

CUORE E PASSIONE

In secondo luogo, scegli un avvocato che abbia per il suo lavoro, e quindi per il tuo caso, cuore e passione.

Sembra un ovvietà, un particolare da poco.

SI tratta invece di un optional di lusso.

Cuore e passione significa lavorare senza guardare l’orologio in attesa dell’ora di chiusura dello studio, significa amare il proprio lavoro per quanto gravoso di responsabilità.

E te ne accorgerai.

Ti accorgerai se l’avvocato che ti è di fronte compie il suo lavoro come un lavoro qualsiasi o lo fa perché quella professione è la sua natura e la sua missione (come un leone che caccia l’antilope; come un guerriero che scende in guerra).

Lo capirai da come si rapporterà con te e con la tua questione legale, da come ti riceverà e ascolterà, da come scriverà gli atti che ti riguardano.

GUARDA I RISULTATI

Infine, assicurati di scegliere, tra gli stessi avvocati penalisti, un avvocato penalista che abbia conseguito dei risultati validi, delle vittorie significative.

Posare l’attenzione sui successi raggiunti da un penalista in un determinato procedimento, non significa che questi ostenti capacità e virtù o mera vanagloria.

Semplicemente offre, a garanzia dell’assistito, la sicurezza di un professionista padrone della materia nella quale ha già conseguito dei successi.

Diffida assolutamente di chi, avanzando una sprezzante quanto falsa modestia, dice di non aver bisogno di sbandierare i propri risultati.

Recita infatti un vecchio ammonimento: “La gente può dubitare di ciò che dici, ma crede in ciò che fai”.

Chi Ti scrive, e ha elaborato queste regole, crede in queste regole, le ha incarnate, le ha fatte proprie.

E ogni giorno le mette in pratica.

Se hai voglia di approfondire questo tema e desideri ricevere, gratuitamente, una guida pratica e completa , scarica l’e-book “L’ AVVOCATO PER TE. I due errori da evitare e le tre regole d’oro da seguire per avere al proprio fianco la miglior difesa”.